www.valterborsato.it

Calcolare l'Irpef dovuta con un Foglio di lavoro di Excel

Come creare una tabella Excel che ci aiuti in un rapido calcolo dell'imposta IRPEF.

IRPEF (Imposta sui Redditi delle Persone Fisiche) è una imposta dovuta da tutti coloro che svolgono un'attività lavorativa (oppure titolari di una pensione) e che da tale da questa attività traggono un reddito. Caratteristica dell'IRPEF è che aumenta progressivamente con l'aumento del reddito imponibile. È possibile creare un foglio di Excel che possa fare il calcolo dell'Irpef dovuta semplicemente imputando in una determinata cella il redito imponibile.
Le funzioni necessarie per la costruzione di un foglio di lavoro che risponda a queste necessità sono le seguenti:
- Funzione SE
- Funzione SOMMA

Creazione di una griglia per l'inserimento degli scaglioni di reddito e per il calcolo dell'Irpef

Per meglio articolare la spiegazione delle Formule è necessario brevemente introdurre gli scaglioni sulle cui percentuali dovranno essere impostate le Formule.
L'IRPEF e strutturata nel seguente modo:
fino a 15.000 € di imponibile = 23%;
oltre 15.000 €  e fino a 28.000 Euro = 27% (3.450 € del primo scaglione più il 27% della parte eccedente i 15.000 €);
oltre 28.000 €  e fino a 55.000 Euro = 38% (6.960 € dei primi due scaglioni più il 38% della parte eccedente i 28.000 €);
oltre 55.000 € e fino a 75.000 Euro = 41% (cioè 17.220 € dei primi tre scaglioni più il 41% della parte eccedente i 55.000 €);
oltre 75.000 € = 43% (cioè Euro 25.420 € dei primi quattro scaglioni più il 43% della parte eccedente i 75.000 €).

Calcolare IRPEF con Excel

Nella cella B3, dovrà essere inserito il Reddito Imponibile sul quale si vuole effettuare il calcolo dell'Imposta dovuta. Nelle celle della colonna E si dovranno inserire le Formule che andranno a conteggiare quanto è dovuto per ogni scaglione di Imposta. Infine nella cella E12 verrà impostata una funzione di SOMMA per calcolare il totale della cifra dovuta.
Per facilitare la lettura delle informazioni sono stati adottati dei Bordi di inspessimento della griglia e il comando di Riempimento colore.

Excel: il calcolo dell'IRPEF | Impostazione griglia

Utilizzare Excel per calcolare l'IRPEF sul Reddito imponibile

Con l’utilizzo della funzione SE, di volta in volta si dovrà confrontare il valore del reddito imponibile registrato nella cella B3 con il limite superiore di ogni scaglione, calcolando pertanto il valore dell’imposta su ogni frazione.
Per semplicità di spiegazione, si ipotizza di lavorare con una voce di Reddito Imponibile già inserita. Nell'esempio è stato imputato nella cella B2 provvisoriamente il valore 32.000 Euro.

1- Calcolare l'IRPEF per il primo scaglione di Reddito.

Nella cella E5 si deve calcolare l'IRPEF dovuta per questo primo scaglione indipendentemente dal valore che sarà inserito nella cella B3. La Formula che deve essere inserita è una Funzione logica SE().
SE, il Reddito imponibile è superiore al tetto massimo dei 15.000 previsti al 23% (B3>C5), tutta l'imposta sul primo scaglione di reddito è dovuta (15.000 x 23% ossia C5*D5) altrimenti, se non supera i 15.000 sarà calcolato solo il 23% di tutto il Reddito Imponibile (B3*D5). 

Excel calcolare IRPEF | Formla di calcolo del primo scaglione di reddito

:: Nel caso specifico dell'imponibile impostato a 32.000 euro l'argomento calcolato della Funzione SE sarà il primo (se_vero) e verrà pertanto moltiplicato il 23% per 15000

Excel: il calcolo dell'IRPEF | Impostazione formula di calcolo del primo scaglione di reddito

2- Calcolare l'IRPEF dovuta per il secondo scaglione di Reddito.

Nel calcolo del secondo scaglione di reddito si possono avere 3 diverse condizioni.
- Il reddito imponibile è inferiore al minimo previsto dello scaglione;
- Il reddito imponibile è superiore al tetto massimo dello scaglione;
- Il reddito è all'interno della fascia 15.000-28.000.
Si tratta pertanto di applicare una Funzione SE nidificata, nella quale come prima condizione si considera se B3 è superiore al tetto massimo. Se questo criterio fosse VERO dovrà essere calcolata l'imposta per tutto lo scaglione di reddito (C6-B6)*D6. Nella condizione FALSO della prima Funzione SE dovrà essere nidificata una seconda Funzione che diversifichi la condizione di essere inferiore al tetto minimo (nel caso verrà inserito 0) oppure che sia un valore intermedio (C6-B3)*D6

Excel calcolare IRPEF | Formla di calcolo del secondo  scaglione di reddito

Excel: il calcolo dell'IRPEF | Impostazione formula di calcolo del secondo scaglione di reddito

3- Calcolare l'IRPEF dovuta per il terzo e quarto scaglione di Reddito.

L'impostazione per il terzo e il quarto scaglione non è diversa da quanto illustrato per il secondo. Si tratta di strutturare delle Funzioni SE nidificate che considerino le tre condizioni; essere sotto il tetto minimo dello scaglione, all'interno dello scaglione oppure con un imponibile superiore allo scaglione.

Excel calcolare IRPEF | Formla di calcolo del terzo e quarto scaglione di reddito

:: Osservazione. Nel caso dell'esempio dei 32.000 euro di reddito imponibile, per la prima volta si verificano due condizioni diverse. Nel terzo scaglione il reddito imponibile non supera lo scaglione di riferimento (B3-B7)*D7, e nel caso del quarto è inferiore al tetto minimo previsto, per cui dovrà figurare imposta 0 (zero).

Excel: il calcolo dell'IRPEF | Impostazione formula di calcolo del terzo e quarto scaglione di reddito

4- Calcolare l'IRPEF dovuta per il quinto e ultimo scaglione di Reddito.

Nel quinto scaglione le condizione possibili possono essere soltanto due e pertanto si torna ad una semplice funzione SE non nidificata.
Andrà verificato se il Reddito Imponibile è inferiore a 75.000 nel qual caso verrà previsto 0 (zero) oppure se lo supera (B3-B9)*D9

5 - Totalizzazione dei parziali Irpef dovuti.

A questo punto il foglio è praticamente completato. Manca solo l'impostazione di una funzione SOMMA che possa totalizzare i parziali di imposta dovuta scaglione per scaglione. Nella cella E12 andrà inserita la Funzione =SOMMA(E5:E9)

Excel: il calcolo dell'IRPEF | Totalizzazione dell'Imposta dovuta

:: Argomenti correlati:
Excel: funzioni condizionali | La funzione SE (prima parte)
Excel: funzioni condizionali | La funzione SE (seconda parte) utilizzo degli operatori E, O, NON

 

Download del Foglio di Excel contenente l'esempio trattato nella spiegazione.

Indice argomenti.

Indice Generale Argomenti: EXCEL - WORD & POWERPOINT