www.valterborsato.it

Come costruire i Grafici a Cascata; Albero; Radiale e Imbuto 

La Versione di Excel 2016 ha introdotto una nuova serie di modelli di Grafici che sono andati ad arricchire il pacchetto grafici del programma Office.
Quelli che vengono presentati in questo tutorial sono il Grafico a Cascata (indicato spesso come Grafico a Ponte), i due grafici gerarchici: Albero e Radiale ed infine il Grafico ad Imbuto.

Contenuti del tutorial: i nuovi grafici di Excel introdotti con la versione Microsoft Office 2016

[1] - Grafico a Cascata o a Ponte
[2] - Come costruire un grafico a Cascata in Excel
[3] - I Grafici Gerarchici di Excel
[4] - Grafico ad Albero
[5] - Grafico Radiale
[6] - Grafico ad Imbuto

Grafico a Cascata o Grafico a Ponte

Il Grafico a "Waterfall" (Cascata) in realtà è uno istogramma molto particolare e poteva essere costruito (con fatica) anche prima della versione 2016 di Excel quando non era ancora disponibile uno specifico modello grafico.
Da molti indicato con il nome di Grafico a ponte ha la peculiarità di visualizzare un progressivo incremento o decremento. I valori positivi vengono rappresentati con delle barre rivolte verso l’alto, mentre i valori negativi vengono espressi rivolti verso il basso.
Nel primo segmento del grafico è possibile definire un valore di partenza mentre nell'ultimo segmento è possibile leggere la sommatoria finali di tutti i valori.

Come creare un Grafico a Cascata in Excel

Quale esempio per la costruzione di un Grafico a Cascata, prendiamo in considerazione la tabella presente nella successiva immagine, nella quale vengono rappresentati dei valori di cassa mensili. Nella prima riga della tabella è presente un valore finale (2019) dell''anno precedente, nell'ultima riga è calcolato il saldo dell'anno 2020.

Dopo aver selezionato l'intera tabella, per inserire un Grafico a Cascata, nella Scheda Inserisci della Barra Multifunzione, scegliere nel gruppo pulsanti Grafici, il pulsante Inserisci grafico a cascata, imbuto, azionario....
Semplicemente puntando con il mouse sulle icone delle tipologie dei Grafici, è possibile visualizzare sul Foglio di lavoro un'anteprima del Grafico selezionato.
Per confermare l'inserito basta cliccare l'icona Cascata.

Come creare un Grafico a Cascata (Ponte) in Excel 

Come raffigurato nella sottostante immagine, dopo aver selezionato l'intervallo dei valori contenuti nell'area B3:C164, e dopo aver confermato l'inserimento del Grafico, viene proposto un layout grafico praticamente già completo, che sarebbe possibile migliorare ed integrare con gli strumenti messi a disposizione dai pulsanti presenti nella scheda Progettazione e Formato del Gruppo Schede Strumenti grafico.

Per una presa visione degli Strumenti di formattazione grafico, si rimanda a: I grafici di Excel: caratteristiche generali, impostazione e barre degli strumenti

Nell'inserimento del Grafico a Cascata Excel non riconosce il totale. Si noti infatti che nella legenda viene inserisce un rettangolo verde per il totale finale che però non trova riscontro nella rappresentazione grafica.

Impostazione di un Grafico a Cascata (Ponte) 

Per correggere questo errore di visualizzazione, bisogna indicare ad Excel che l'ultima barra, non è un dato da cumulare assieme agli altri valori, ma rappresenta il totale dell'anno 2020.
Per fare questo, selezionare con il mouse solo l'ultima barra del Grafico a Cascata, e fare un clic con il pulsante destro.
Nel menu di scelta rapida scegliere l'opzione: Imposta come totale.

Impostazione del totale nell'ultma colonna di un Grafico a Cascata (Ponte) 

Una volta impostata come Totale l'ultima barra verticale, il grafico a Cascata (Ponte) rappresenta correttamente i valori.
È infatti possibile leggere sulla prima colonna  il valore iniziale presente a fine anno dell'anno precedente, e sull'ultima il bilancio finale dei dati dell'anno 2020. Le Colonne intermedie, normalmente di colore diverso per distinguere i valori positivi e negativi, sembrano fluttuare dal valore iniziale a quello finale organizzando di fatto un "ponte".
Il colore dell'ultima colonna automaticamente coincide con il colore Totale della legenda.

Grafico a Cascata (Risultato finale) 

La caratteristica di un Grafico a cascata è la sommatoria dei valori successivi e la loro concatenazione.
I valori positivi creano una barra verticale verso l'alto e i negativi verso il basso. Le barre successive partono sempre dal valore finale della precedente.
Il Grafico a cascata permette di mettere in evidenza i passaggi che portano a determinati valori numerici da uno stato iniziale allo stato finale.

I Grafici Gerarchici di Excel 

Rappresentano forse la novità più interessante dei nuovo pacchetto di Grafici che Microsoft ha inserito a partire dalla versione 2016 del programma Office.
I Grafici Gerarchici permettono di valutare in un'unica rappresentazione dei sottoinsiemi di valori che difficilmente sarebbero rappresentabili  nei grafici tradizionali. Excel (e tutto il pacchetto Office) mette a disposizione due modelli per i grafici Gerarchici: L'Albero e il Radiale
:: Curiosità, appena uscito nel 2016 il Grafico radiale era stato presentato con il Nome Rosa dei venti, poi successivamente è stato definitivamente rinominato in Radiale.

Grafico ad Albero

Per accedere ai Grafici gerarchici nella scheda Inserisci, gruppo pulsanti Grafici, selezionare Inserisci grafico gerarchico.
Semplicemente puntando il puntatore del mouse sull'icona, verrà evidenziata una breve spiegazione, e sarà possibile scegliere quale Grafico inserire fra i due modelli: Mappa ad albero e Rosa dei venti.

Come creare un Grafico ad Albero in Excel: Inserimento grafico 

Il Grafico Mappa ad albero permette una visualizzazione in modalità gerarchica dei valori, creando un'efficace analisi delle scale e delle ripartizioni. Nell'esempio sotto riportato il Grafico permette di rappresentare gli articoli più venduti di 3 diversi negozi.
I rami dell'albero vengono rappresentati da rettangoli proporzionati ai valori che essi rappresentano.
Il grafico Albero visualizza le categorie per colore e rappresenta facilmente grandi quantità di valori che sarebbe difficile raffigurare con altre tipologie di grafico.

Per inserire un Grafico Mappa ad albero nel Foglio di lavoro, dopo aver selezionato l'area contenente i dati nella scheda Inserisci, gruppo Pulsanti Grafici, puntare con il mouse l'icona inserisci grafico gerarchico e successivamente scegliere Albero.
Immediatamente verrà inserito sul Foglio di lavoro un Grafico completo (come da immagine sottostante), sul quale sarà possibile intervenire applicando stili, formattando colore e creando o rinominando intestazioni ed etichette dati.

Come creare un Grafico ad Albero in Excel: Risultato finale 

Formattazione del grafico Mappa ad Albero 

Excel utilizza un colore diverso per ogni categoria di primo livello o principale (nel caso dell'esempio a lato i tre negozi).
E' possibile utilizzare il layout delle etichette dati per distinguere le categorie.
Nella scheda Progettazione è possibile cambiale gli stili del grafico e impostare facilmente colori e scegliere dei layout standard che dispongono in modo diverso etichette, titoli e presentazione dei dati.

Novità Excel 2016 nuovi grafici | Grafico Mappa ad albero, Layout finale

Grafico Radiale

Il modello Grafico Radiale o Rosa dei venti risulta davvero molto interessante per visualizzare efficacemente dei dati gerarchici.
Ogni livello della gerarchia viene rappresentato graficamente da un anello.
L'anello interno del Grafico costituisce il livello principale della gerarchia.

Esempio costruzione Grafico Radiale

Nell'esempio sotto rappresentato i due negozi sono il livello principale, attorno a questo primo livello si organizzano i livelli successivi. Nello specifico la categorizzazione dei settori (moda Uomo, Donna e Bambino) e successivamente a questo le marche dei prodotti e per finire i dati di vendita.
Qualora delle voci non avessero dei sotto livelli gerarchici, gli aneli esterni potrebbero essere incompleti. In questo modo un grafico Radiale risulta molto efficace per rappresentare in che modo ogni anello si suddivide nelle componenti che lo rappresentano.
Un Grafico Radiale lo si può schematizzare come una serie concentrica di Grafici ad anello che però mettono in evidenza le relazioni tra gli anelli interni e quelli più esterni.

Novità Excel 2016 nuovi grafici | Grafico Radiale

Come per gli alti tipi di Grafico, anche in questo caso è possibile intervenire sugli Stili e i Layout che Excel propone appena il grafico viene inserito sul Foglio di lavoro.
Con pochi clic nella scheda Progettazione, è possibile modificare Stile, Colore e Layout grafico.

Per prendere visione degli Strumenti di formattazione Grafico, si rimanda a: I grafici di Excel: caratteristiche generali, impostazione e barre degli strumenti

Novità Excel 2016 nuovi grafici | Grafico Radiale, Layout 

Grafico ad Imbuto

Sicuramente di minore interesse rispetto a Grafici come Cascata o i Gerarchici, anche il Grafico ad Imbuto è stato proposto a partire dalla versione 2016. Dal punto di vista pratico è rappresentato come un grafico a barre orizzontali centrate, anzichè posizionate sul bordo sinistro.
È sicuramente molto facile da costruire e può essere una valida soluzione per rappresentare graficamente dei processi di selezione.

Creare un Grafico ad Imbuto 

La tabella proposta, presenta della selezione di un concorso, una volta selezionata la tabella dati nella scheda Inserisci, gruppo pulsanti Grafici, selezionare Inserisci grafico Cascata, imbuto, azionario....

Creare un Grafico ad Imbuto in Excel 

Una volta selezionato Imbuto, viene inserito sul Foglio di lavoro un grafico già completo dal punto di vista delle impostazioni.  Ovviamente è possibile come per tutti gli altri Grafici procedere applicando gli stili che Excel mette a disposizione.
Nell'immagine sottostante è possibile prendere visione del risultato finale.

 Creare un Grafico ad Imbuto in Excel: risultato finale

Indice Generale Argomenti: EXCEL

 

[Valter Borsato: ottobre - 2016 | Ultimo aggiornamento 04/01/2020]